CW

Riscoperto dopo tantissimo tempo, è una passione tramandata da mio padre. Alla fine degli anni '70 fu lui che mi regalò la prima coppia di ricetrasmettitori portatili giocattolo quarzati sul canale 14 degli 11 metri sulla frequenza di 27.125 MHZ. Particolare di quelle radioline era un ampio pulsante sulla parte anteriore del corpo da usare come tasto verticale sul quale era riportato il codice morse. Lui, ex marconista della Folgore, non ha mai avuto un nominativo radioamatoriale, ma l'idea di quel regalo è stata fondamentale per me, così come ascoltare quella note che componevano una melodia tanto familiare per lui. Oggi, dopo più di 20 anni dalla sua scomparsa, mi rimane difficile accettare di non poter gareggiare con lui in velocità o semplicemente fargli vedere che anch'io sono in grado di apprezzare e praticare quest'arte tanto antica quanto attuale nelle ricetrasmissioni radioelettriche.   

--... ...--   -.. .- -..

Il mio maestro

Voglio ringraziare il mio insegnante di CW, Daniele I5KHX. E' merito suo se sono riuscito a fare progressi e a crescere, ma soprattutto fu con lui che preparai l'esame di telegrafia nel 1998. Da sempre impegnato esclusivamente in CW, ha collezionato una parete di diplomi in oltre 30 anni di attività radiantistica... E' il punto di riferimento per la telegrafia nella città di Grosseto.

Il GRT

Il Gruppo Radiotelegrafisti di Telegrafia.it si propone di favorire e promuovere la conoscenza e la pratica della telegrafia per mantenere vivo l'interesse di tutti i radioamatori, in particolare le nuove generazioni, nei confronti di questa nobile arte ed è diventato il mio punto di riferimento sul web riguardo il CW. Ho avuto modo partecipare al 1° meeting del GRT voltosi il 12 marzo 2011 presso Villa Griffone a Pontecchio Marconi (BO) sede della Fondazione e del Museo Marconi nonché residenza del giovane Guglielmo Marconi e devo dire che, al di là delle incredibili sensazioni che invevitabilmente il luogo e la circostanza inducevano in ognuno di noi, ho potuto apprezzare la passione di tanta gente che dedica molto alla telegrafia. Penso che il GRT sia il punto di riferimento dei Radio Telegrafisti italiani o di chiunque voglia apprendere o migliorare il proprio CW a qualsiasi livello. Non è mai troppo tardi per imparare o migliorarsi e, considerazione personale, non credo ci si possa sentire Radioamatori completi se non pratichiamo almeno quel poco di CW che siamo riusciti ad apprendere. Oggi, dopo l'abolizione della prova pratica di CW dall'esame per la patente di Radioamatore, spetta ad ognuno di noi tramandare la conoscenza e la passione per quest'arte che ha fatto la storia delle comunicazioni e della radio in generale.